04/06/2024

Innovazione e sostenibilità nel settore beauty

Pa,bianco beauty summit 2024

Nel panorama attuale del settore beauty, l’innovazione e la sostenibilità stanno giocando un ruolo chiave nella definizione delle strategie di mercato delle grandi aziende.

Il 17 Aprile si è tenuto il Pambianco Beauty Summit: il convegno annuale dedicato al settore della bellezza dove vengono analizzate le tendenze del settore beauty.

Durante l’evento, sono state intervistate Ninell Sobiecka Presidente e Amministratore Delegato di L’Oréal Italia e Arianna Di Prospero, Direttore Generale di Marionnaud Italia. Le loro opinioni ci hanno fornito una visione chiara di come le tendenze attuali stiano influenzando il futuro del settore.

E-commerce e innovazione tecnologica

Ninell Sobiecka ci illustra come l’e-commerce non solo supporti i negozi fisici, ma ampli anche l’esperienza complessiva di acquisto nel settore beauty.

L’Oréal Italia sta implementando nuove tecnologie per migliorare l’esperienza di testing dei prodotti cosmetici di tutti i clienti, inclusi quelli con abilità ridotte. Questo include lo sviluppo di dispositivi per l’applicazione del trucco per persone disabili, mostrando un impegno verso l’inclusività.

La priorità della sostenibilità

Un altro pilastro fondamentale per L’Oréal Italia è la sostenibilità.

Sobiecka sottolinea l’obiettivo di rendere il 95% dei suoi ingredienti provenienti da fonti biologiche entro il 2030 e sviluppare packaging che non impattino negativamente sull’ambiente. La sostenibilità non è solo una questione di responsabilità etica, ma è diventata una aspettativa chiara per i consumatori, specialmente per la Gen Z.

Strategie di mercato e differenziazione del Brand

Arianna Di Prospero di Marionnaud Italia ha condiviso la sua visione sul ruolo delle profumerie di prossimità.

L’enfasi è sulla personalizzazione del servizio, che rimane un punto di forza per la catena.

Il private label rappresenta circa il 20% del business e si prevede che crescerà ancora, giocando un ruolo cruciale nell’attrarre una clientela variegata.

Adattamento e esperienza di Shopping

Di Prospero pone inoltre l’accento sull’importanza di adattare l’esperienza di shopping fisico ai bisogni attuali dei consumatori.

Durante la pandemia, è stato fondamentale bilanciare l’esperienza online e offline senza compromettere la preferenza dei consumatori per i punti vendita fisici. L’obiettivo è quello di trasformare i negozi in punti di connessione ed esperienza, integrando la tecnologia in modo che essa avvicini i clienti piuttosto che allontanarli.

Social Media e GEN Z nel Beauty

Ad intervenire anche Daniela Cerrato, Marketing Director Mondadori Media | MypersonalBeauty e The Wom Beauty che ha illustrato il passaggio dei Social Media da community ad intrattenimento.

Oggi Instagram e Tiktok trainano un fenomeno legato alla fruizione compulsiva di contenuti video da parte della GenZ, che li utilizzano come una TV; non a caso il tempo speso sui social è quasi raddoppiato da prima della pandemia.

La Gen Z emerge come un influencer chiave, modellando le abitudini di consumo anche delle altre generazioni. Temi come la privacy, la scienza applicata ai cosmetici e la longevità della pelle sono sempre più rilevanti. La maggior parte dei “beauty lovers” si dedica a tutorial di make-up, consigli per la cura della pelle e alla prova di nuovi prodotti, con una forte inclinazione verso le routine quotidiane di bellezza.

Beauty e Influencer Marketing

Il ruolo dei media e degli influencer è decisivo nel processo di acquisto, con una grande percentuale di consumatori che si affida ai loro consigli per effettuare scelte informate.

Infatti l’83% dei consumatori tiene conto dei consigli di acquisto da parte dei media brand e degli influencer, e il 53% degli acquisti viene influenzato proprio da questi. I social media giocano quindi ancora un ruolo chiave nel settore beauty, rispondendo ai bisogni di conoscenza, imparzialità e scoperta di novità.

Conclusioni

Le strategie discusse dalle figure di spicco di L’Oréal Italia e Marionnaud Italia riflettono un trend più ampio nel settore della bellezza, che vede un forte legame tra innovazione, personalizzazione e sostenibilità.

Mentre il settore si evolve, queste aziende dimostrano un impegno notevole nel rimodellare il loro approccio al mercato per rispondere meglio alle esigenze dei consumatori moderni, ponendo le basi per un futuro più responsabile e inclusivo.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.