Open Service

preload

Sempre più insegne stanno cominciando ad attrezzarsi con nuovi canali di comunicazione per riuscire a mantener vivo il rapporto con i propri clienti. Questi ultimi, infatti, non sempre optano per la visita in store nel momento in cui devono scegliere che cosa acquistare, sopratutto ora che sta arrivando il Natale e la possibilità di assembramento in luoghi chiusi è molto alta.

Chi si è attivato per tempo con i classici e-commerce deve però far fronte ad alcune imponenti conseguenze, quali la gestione della logistica, quella del magazzino e la necessità di avere una figura professionale dedicata al costante aggiornamento della piattaforma. Inoltre, è da considerare che lo shopping natalizio potrebbe portare a importanti volumi di acquisti online la cui gestione non è detto che sia facilmente sostenibile per gli attuali modelli di business di molti commercianti.

Il 51,6% si muoverà tra online e offline, coerenti con i trend phygital e omnichannel (in particolare GenX 54,7%).”
(fonte: brandnews)

Per affrontare le festività in arrivo, ma anche semplicemente per cominciare ad avvicinare le logiche di business al nuovo comportamento di acquisto, sempre più digitale, una valida alternativa a soluzione tecnologiche complesse può essere quella delle video consulenze effettuate dal personale di vendita.

Continua a leggere per scoprire le soluzioni adottate da realtà attive nel settore della vendita al dettaglio e qual è la strada che anche la tua insegna (o singolo negozio) può cominciare a percorre da subito.

Come funzionano le video consulenze: best practice

 

Cosa significa far fare una video consulenza ai commessi di un negozio?

Semplice! Dotarli di un telefono che, preferibilmente, permetta di effettuare anche delle video chiamate. In fase di chiamata, il cliente potrà essere guidato nella scelta dei prodotti desiderati, per esempio dei capi di abbigliamento, e quindi consigliato al meglio, come accadrebbe durante una visita in store.

Vediamo ora in che modo, nello specifico, stanno lavorando alcuni brand che di certo conoscerai e che abbiamo scelto come casi studio.

Yamamay: Personal Shopper

 

Tra i servizi digitali messi a disposizione da questo brand è presente quello della personal shopper.

Il meccanismo è molto semplice: il cliente chiama il numero di telefono pubblicizzato sul loro sito web e viene consigliato dalla commessa negli acquisti. Ha poi la possibilità di ricevere a casa il pacco con la merce.

OVS: chiamo il negozio e acquisto

 

In questo caso l’insegna ha dotato i punti vendita di un numero Whatsapp che può essere contattato dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 17.30. Anche in questo caso la forza vendita farà da guida nella scelta dei capi tra le varie collezioni presenti in negozio.

I plus aggiuntivi, rispetto al precedente case, sono dati dal fatto che:

  1. 1. Il cliente ha la possibilità di mettersi in contatto con il negozio di fiducia e quindi anche con le commesse a cui usualmente si affida.

  2. 2. La possibilità di effettuare una video chiamata (e non semplicemente una telefonata) permette di creare un’esperienza molto più immersiva e coinvolgente.


  3. 3. Le modalità di pagamento non sono soltanto anticipate (come per Yamamay) ma previste anche alla consegna della merce.

Per scoprire di più sul servizio, garantito anche nelle regioni attualmente classificate come zona rossa, clicca qui.

Mariannaud: una Beauty Expert per amica

 

La catena di profumerie si è mossa sotto un duplice aspetto: oltre ad aver attivato un numero Whatsapp grazie al quale ci si può mettere in contatto con il punto vendita di fiducia, ha anche implementato l’attività di video consulenza “Go in Store” alla quale si può accedere cliccando su un’icona presente in questa pagina.

Anche in questo caso l’obiettivo è quello di mettere a disposizione della cliente la professionalità e l’empatia delle beauty experts, che sicuramente arricchisce l’esperienza di acquisto rispetto, per esempio, a quella che potrebbe essere una mera visita sull’ e-commerce Mariannaud.

La soluzione per il tuo punto vendita: La Digital (Beauty) Consultant

 

Per dare la possibilità alle profumerie nostre clienti, oltre che a tutti i retailer di piccole e medie dimensioni appartenenti al mondo del beauty, di sfruttare l’esperienza e il valore della preparazione delle commesse per creare nuove opportunità di vendita abbiamo sviluppato la funzionalità Digital Beauty Consultant.

Se vuoi scoprire come funziona nel dettaglio, clicca qui per accedere all’articolo “Digital Beauty Consultant: la bellezza diventa digitale”.

In cosa differisce questo strumento dall’uso di Whatsapp Business che, come abbiamo visto, è utilizzato da diverse realtà? Ecco qui i principali plus! La funzionalità creata dai nostri team ti permette di:

  1. 1. Agganciare le attività di fidelizzazione alle interazioni con i tuoi clienti

Questo significa che è possibile collegare la singola consulenza alla relativa fidelity card (se attiva), così da ottenere il massimo livello di integrazione tra i vari touchpoints della customer journey e poter poi sfruttare gli insights relativi alle interazioni tra cliente e insegna per costruire delle comunicazioni sempre più personalizzate, oltre che per assegnare un certo numero di punti nel caso in cui sia attivo un concorso.


  1. 2. Gestire il calendario delle prenotazioni di video consulenza
    Il personale di vendita potrà visionare tutte le consulenze prenotate, tutte quelle effettuate e quelle che hanno portato a degli acquisti che devono ancora essere ritirati in negozio dal cliente.
    Clicca sull’immagine qui sotto per vedere come funziona l’operatività da una postazione cassa!

  2. 3. Valorizzare le attività intraprese e calcolarne il ritorno di investimento

    Con Whatsapp di certo puoi visionare l’elenco delle video consulenze effettuate ma se volessi verificare quanto questa hanno inciso sull’acquisto di determinati prodotti…la App non sarà molto d’aiuto!

    La funzione Digital Beauty Consultant, invece, ti permette di accedere a una sezione dedicata ai Report delle attività intraprese, grazie alla quale avrai il colpo d’occhio sulle principali metriche utili al monitoraggio delle performance delle video consulenze. Inoltre, i dati a tua disposizione potranno essere suddivisi tra clienti fidelizzati e non: di certo un’ottima base di partenza per definire le tue successive strategie di marketing oltre che di allocazione dei budget.

Se vuoi rinfrescare la memoria rispetto alle funzionalità che Whatsapp Business mette a tua disposizione, qui puoi trovare maggiori info!

Scrivici a marketing@openservicevr.com per avere maggiori informazioni sulle modalità di attivazione della Digital Beauty Consultant!

Open Service