Open Service

preload

Andare incontro alle esigenze dei consumatori non è mai semplice, soprattutto se si è convinti che per innovare sia necessario ripensare tutto lo store.

Innovare non significa solamente introdurre tablet o altri strumenti tecnologici nel punto vendita, ma significa rendere la shopping experience più smart e coinvolgente.

Scegliere di introdurre un servizio come il ‘Click and Collect’ consente infatti di innovare totalmente l’offerta della propria insegna, “linkando” di fatto il servizio dell’online con quello dell’offline.

Il ‘Click and Collect’ che rappresenta una delle tante modalità di acquisto di cui, grazie al digitale, si può godere, pare essere particolarmente apprezzata dai consumatori.

La particolarità di questa forma d’acquisto consente di acquistare il prodotto online e di ritirarlo nello store (a sé più vicino) con molteplici vantaggi per l’acquirente, primo tra tutti: la disponibilità immediata del prodotto senza alcun costo in termini di spedizione e/o tempi d’attesa.

Grazie al ‘Click and Collect’ si può, infatti, acquistare un prodotto standosene seduti comodamente sul sofà di casa propria e di ritirarlo (entro il tempo stabilito dal contratto di compravendita) quando meglio si preferisce.

Perché i clienti utilizzano i servizi di ‘Click and Collect’?

 

Acquistare in modalità ‘Click and Collect’ è considerato l’aspetto più prezioso dell’esperienza di acquisto al dettaglio per più di quattro consumatori su dieci, come riporta un rapporto del 2019 di iVend Retail.

Nel 2018, l’81,4% delle persone che hanno acquistato da e-commerce (in tutto il mondo) ha riferito di ordinare articoli online per poi ritirarli presso lo store, con uno scarto di circa 30 punti percentuali rispetto all’anno precedente; un maggior numero di consumatori è attratto dalla convenienza e dalla velocità del servizio.

Quasi la metà ha dichiarato, inoltre, di aver utilizzato i servizi di ‘Click and Collect’ per evitare le spese di spedizione, seguita da circa il 45% che lo ha utilizzato per risparmiare tempo senza dover fare acquisti in negozio.

Dai dati si può comprendere quindi che il desiderio di combinare entrambe le esperienze d’acquisto (online e offline) sia particolarmente sentito dai consumatori visti i numerosi vantaggi che possono trarre a loro favore.

Perché adottare il ‘Click and Collect’ nella propria strategia marketing?

 

Scegliere di introdurre l’acquisto in modalità ‘Click and Collect’ si rivela essere un ottimo strumento marketing per l’azienda che può intercettare dati interessanti sulle esigenze dei propri clienti (dall’online) e non solo:

1) I costi di consegna vengono eliminati;

2) I costi relativi alla gestione delle spedizioni e dei resi vengono anch’essi eliminati;

3) Incoraggia l’acquisto online da parte del cliente che, dopo aver testato il servizio, prende maggior confidenza con la modalità d’acquisto via internet;

4) Genera traffico all’interno del negozio;

5) Il cliente che passa a ritirare il prodotto è più propenso all’acquisto di prodotti complementari attraverso upselling o cross-selling;

6) La relazione tra Brand/Insegna e consumatore viene rafforzata;

7) Il personale di vendita contribuisce a rendere la Shopping Experience del tuo cliente personalizzata sulla base delle sue esigenze, garantendo un ritorno positivo a livello di immagine del Brand.

Ma quali sono gli elementi da considerare prima di introdurre il ‘Click and Collect’?

 

Prima di procedere con l’introduzione del ‘Click and Collect’ tra le modalità di vendita e offrire così una vera soluzione d’acquisto omnicanale è bene verificare che siano presenti tutti quegli elementi che servono per attuarlo.

È necessario, innanzitutto assicurarsi che nel negozio ci sia uno spazio, ad esempio il back office, che possa ricevere ed elaborare clic e ritirare le consegne. A tal proposito può essere utile, se è consentito dagli spazi, dedicare un’area dello store per il recupero dei pacchi, con una segnaletica designata, ben visibile e facile da individuare.

Addestrare il personale in modo tale che sia pronto a far fronte alla potenziale domanda posta agli store per l’elaborazione degli acquisti “da clic” e la raccolta delle consegne, nonché l’invio degli ordini al cliente presso il negozio (più vicino) richiesto. Inoltre, formare il personale di vendita per l’upselling o il cross-selling durante il processo di ‘Click and Collect’ è fondamentale per ottenere il massimo dalle vendite.

Ad esempio, se il personale del negozio esegue la scansione di un pacco e vede che contiene un abito nero, potrebbe suggerire di abbinare un paio di scarpe o degli accessori.

In termini tecnici invece, lo stoccaggio delle merci deve includere componenti regolabili come divisori, cestini, mensole, contenitori e barre appendiabiti per adattarsi a prodotti di varie dimensioni e forme. La maggior parte dei rivenditori incorpora anche porte e cassetti in vetro con serratura per conservare in sicurezza la merce fino a quando il cliente arriva per il ritiro.

Semplificare il viaggio del cliente ed ottenere il massimo dal digitale

 

In questo modo si costruisce un’esperienza d’acquisto completa perché consente agli acquirenti di acquistare articoli online e ritirarli in negozio, unendo così e-commerce e ‘brick and mortar’ oltre che rinforzare tra marchio e cliente il legame di fiducia.

Con l’introduzione del ‘Click and Collect’, grazie alle tecnologie digitali, diffonderete un’immagine di marca innovativa e connessa; vi distinguerete dalla concorrenza.

Per avere il massimo controllo su come gestire tutto questo, dai dati degli acquirenti, sulla gestione delle scorte a magazzino e gestione di diversi punti vendita se siete strutturati in francising o consorzi, scrivici una mail.

Il nostro team esperto nelle soluzioni digitali per il retail sarà felice di aiutarti nella realizzazione e nella messa a terra delle tue idee.

Open Service